tiffany uk

logo

 
presentazione
PRESENTAZIONE
FORMAZIONE A DISTANZA
CONTATTI
NEWS
Programmazione e Controllo nelle Aziende Pubbliche (Aziende Sanitarie)


PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO NELLE AZIENDE PUBBLICHE (AZIENDE SANITARIE)

Il corso è in forma blended, utilizza, cioè sia strumenti in e-learning che aule di formazione frontale.
Questa modalità formativa ha il vantaggio di ridurre le giornate d’aula e di delegare all’aula tutta la parte di perfezionamento delle capacità,allargando quindi lo spazio per esercitazioni e simulazioni e lasciando all’e-learning la parte squisitamente teorica.

STRUTTURA DEL CORSO

S01 - PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO NELLE AZIENDE SANITARIE LOCALI

UD01 - LE FINALITA' DEL CONTROLLO DI GESTIONE ASL

1. Le linee guida della Regione Lombardia (DGR 7/7780 – 18/1/02)

2. Il controllo di gestione come processo aziendale

3. Le ragioni per realizzare il controllo di gestione


UD02 – LE METODOLOGIE DEL CONTROLLO DI GESTIONE ASL

1. Il processo di sviluppo del budget

2. Il sistema contabile a supporto del controllo di gestione


UD03 – GLI STADI DI SVILUPPO DEL CONTROLLO DI GESTIONE ASL

1. PRIMO STADIO: Controllo dei costi diretti
2. SECONDO STADIO: Controllo dei costi e dei ricavi indiretti
3. TERZO STADIO: Controllo dei volumi d'attività
4. QUARTO STADIO: Valorizzazione dei volumi d'attività a tariffa interna o basate su nomenclatore tariffario
5. QUINTO STADIO: Rilevazione per centro/progetto dei ricavi sanitari e dei proventi e ricavi diversi
6. SESTO STADIO: Imputazione dei contributi in conto esercizio
7. SETTIMO STADIO: Ribaltamento dei costi di struttura
8. OTTAVO STADIO: Controllo dei costi per attività
9. NONO STADIO: Controllo dei costi per prodotto/prestazione
10. DECIMO STADIO: Rilavazioni di indicatori per centro
11. UNDICESIMO STADIO:Controllo del capitale investito per centro

UD04 – IL SISTEMA DI REPORTING NELLE ASL

1. I principi del sistema di reporting aziendale
2. La struttura del sistema di reporting aziendale
3. Sistema di reporting aziendale per natura
4. Sistema di reporting aziendale per distretto
5. Sistema di reporting aziendale per dipartimento
6. Sistema di reporting aziendale per centro di responsabilità

S02 - LE FINALITA' DEL CONTROLLO DI GESTIONE AO

UD01 – Le linee guida della Regione Lombardia (DGR 7/7780 – 18/1/02)

UD02 – Il controllo di gestione come processo aziendale

UD03 – Le ragioni per realizzare il controllo di gestione


S02 – LE METODOLOGIE DEL CONTROLLO DI GESTIONE ASL

UD01 – Il processo di sviluppo del budget

UD02 – Il sistema contabile a supporto del controllo di gestione


S03 – GLI STADI DI SVILUPPO DEL CONTROLLO DI GESTIONE ASL

UD01 – Progettazione e introduzione del sistema di controllo di gestione nelle aziende ospedaliere

UD02 – Stadio A – Il controllo delle variabili produttive e degli indicatori di qualità

UD03 – Stadio B – Il controllo dei costi e dei ricavi diretti

1. La rilevazione per natura e per destinazione
2. Il controllo dei costi e dei ricavi diretti: l’individuazione dei centri
3. I criteri di imputazione dei costi diretti ai centri
4. I criteri di imputazione dei ricavi diretti ai centri
5. Controllo per processo / commessa
6. Controllo per livelli di assistenza

UD04 – Stadio C – Controllo dei costi e ricavi indiretti

UD05 – Stadio D – Ribaltamento dei costi di struttura

UD06 – Stadio E – Controllo dei costi per prestazione

UD07 – Stadio F – Controllo del capitale investito per centro

UD08 – Stadio G – Sistemi evoluti di controllo: balanced scorecard


S04 – IL SISTEMA DI REPORTING NELLE ASL

UD01 – I principi del sistema di reporting

UD02 – La struttura del sistema di reporting

Autore:

Prof.ssa Maria Francesca KAINICH
logo unimib